Per parametri

 

Disegna su mappa

Prodotti per la casa e per l'igiene personale tossici

Qualche alternativa naturale

Inserito il 31/01/2020

Sono molti i prodotti per la casa nocivi per la nostra salute, ed è molto importante prestare attenzione a quali utilizziamo perché quasi un quarto delle malattie degli adulti è legato allo stato dell’ambiente, arrivando fino ad un terzo se si parla di bambini sotto i 5 anni, e nella nostra casa trascorriamo molto tempo.
 

I prodotti per la casa che inquinano di più

È quindi molto importante evitare di inquinare se stessi e la propria casa, oltre all’ambiente, facendo attenzione alla scelta dei prodotti che utilizziamo quotidianamente, per esempio:

  • ammorbidenti e detersivi per vestiti
  • detersivi per la casa
  • cosmetici e profumi

Vediamo nel dettaglio quali sono...
 

Ammorbidenti

Gli ammorbidenti sono i primi della lista: li mettiamo in lavatrice per avere vestiti più morbidi e profumati ma sarebbe meglio toglierli dai nostri carrelli della spesa perché alcuni dei componenti sono molto aggressivi. Seppure le sostanze utilizzate per ammorbidire i panni non abbiano effetti dermatologici dannosi per la salute, possono comunque scatenare allergie nei soggetti più sensibili.

Un’alternativa ecosostenibile all’ammorbidente, e anche molto più economica, che darà ai vostri bucati un buon profumo senza correre il rischio di scatenare allergie, è quella di aggiungere poche gocce di olio essenziale di lavanda oppure di versare un po’ di aceto nella vaschetta dell’ammorbidente. Provare per credere: i panni avranno un ottimo e fresco profumo.
 

Detersivi per vestiti

Anche i detersivi per il bucato possono provocare irritazioni, dermatiti da contatto e atopiche, allergie e prurito, soprattutto quelli più concentrati e contenenti metalli pesanti, parabeni e profumanti che restano “impigliati” nelle fibre e vengono poi a contatto con la nostra pelle. I problemi legati a queste sostanze affliggono maggiormente le persone sensibili ma la diffusione di questi disturbi è abbastanza diffusa anche tra i soggetti non particolarmente sensibili ed esposti.

La soluzione a basso impatto, sia per l’ambiente sia per la nostra pelle, esiste: gli ormai molto diffusi detergenti ecologici formulati con ingredienti di origine naturale che quindi non contengono sostanze di sintesi, la cui assenza è spesso certificata da appositi enti di controllo come Ecolabel. Basterà preferirli ai soliti prodotti per eliminare o minimizzare i disturbi dermatologici, oltre che fare un piccolo regalo anche all’ambiente.
 

Detersivi per la casa

I detergenti per le superfici sono, potenzialmente, i più dannosi perché possono contenere moltissime sostanze a forte impatto sul nostro organismo. Per citarne alcune il dietilftalato, il toluene degli smacchiatori, l’esano e lo xilene degli spray. Il potenziale di queste sostanze è davvero importante, basti pensare che il dietilftalato è un potente distruttore ormonale, un prodotto chimico capace di alterare l’equilibrio ormonale di un organismo.

L’utilizzo di prodotti ecologici e dei trucchetti della nonna è la soluzione, oltre che per la salute anche per l’ambiente, anche in questo caso. Possiamo convertirci ai detersivi ecologici o sostituire alcuni dei prodotti chimici con l’aceto, che è anche uno dei disinfettanti più potenti che esista.
 

Cosmetici e profumi

Le etichette dei prodotti cosmetici sono piene di sostanze come benzaldeide, benzil acetato, alcool benzilico, etanolo, linalolo. Dal semplice deodorante alla crema più costosa troviamo molti componenti che possono essere dannosi. I conservanti come i parabeni, per esempio, sono contenuti sia nelle creme che nei deodoranti e, comunque, l’elenco dei composti problematici è lungo e coinvolge praticamente tutti i prodotti di cosmesi e per l’igiene personale: saponi, shampoo, scrub, creme e gel.

La soluzione? Ormai lo immaginerete: prodotti cosmetici naturali. Possiamo sostituire il dentifricio con un po’ di bicarbonato o con qualche goccia di olio di cocco, utilizzare sapone di Marsiglia o di Aleppo al posto del bagnoschiuma e del sapone, scegliere creme che non contengano sostanze dannose. Le alternative ci sono, basta soltanto cambiare un po’ le nostre abitudini e, superate le resistenze iniziali, ci accorgeremo che sono, in realtà, migliori perché rispettano la nostra pelle, hanno un minor impatto ambientale e sono più economiche. Pensate al costo e alla resa di una saponetta di Marsiglia rispetto al sapone liquido!
 

Eliminare tutti gli elementi tossici dalle nostre case, e dalle nostre abitudini, è quasi impossibile ma possiamo limitarli drasticamente e ridurre così i rischi per la nostra salute e quella dei nostri cari.

“Volere è potere”, diceva la nonna…