Per parametri

 

Disegna su mappa

Noleggiare l’impianto fotovoltaico

Energia rinnovabile in affitto

Inserito il 15/11/2019

Avere un impianto fotovoltaico senza sostenere spese di acquisto e posa dell’impianto? È possibile in cambio del pagamento di una quota dell’energia prodotta dall’impianto e, a determinate condizioni di utilizzo ed esposizione, è una soluzione che consente di risparmiare.
 

La sharing economy e il mercato dell'energia

La sharing economy si fa strada anche nel mercato della produzione di energia. La proposta è innovativa e ora, oltre alla macchina, alla casa e tanti altri beni è possibile noleggiare l’impianto fotovoltaico e installarlo sul tetto di casa senza doversi fare carico dell’acquisto dell’impianto, posa e smaltimento della centrale ma pagando una tariffa sull’energia prodotta. La possibilità di uso temporaneo di una centrale per la produzione di energia da fonte rinnovabile è quindi concreta anche in Italia, non soltanto nel Nord Europa.

Il servizio è proposto dal gruppo internazionale Modus Group, attivo nel campo delle energie rinnovabili ed ora in fase di espansione del business, attraverso Green Genius, un’azienda specializzata recentemente premiata a Rimini per lo Sviluppo Sostenibile.

La proposta dell’azienda prevede, come abbiamo detto, la fornitura e l’installazione gratuita dell’impianto, che il cliente ripaga con un  canone mensile proporzionato al risparmio ottenuto. Successivamente l’impianto diventa di proprietà del cliente. Questa proposta si caratterizza però da alcune differenze e particolarità: prima di tutto chi fruisce dell’installazione dell’impianto in casa propria ha incluso il servizio di assistenza e la copertura dei costi di manutenzione. Nessun canone deve essere corrisposto a Green Genius ma si pagherà l’energia prodotta ad un prezzo agevolato, di circa 0,11€ kWh, con un risparmio di circa 10 centesimi rispetto alle tariffe applicate dai gestori più noti.

Se il cliente desiderasse potrà smantellare l’impianto e recedere dal contratto. Tutto verrà quindi smontato a fronte del rimborso del costo per le pratiche di allaccio al contatore.
 

Quando il fotovoltaico conviene davvero

La convenienza di questa scelta e facilmente comprensibile con l’uso di un simulatore ma prendiamo come esempio un nucleo familiare che occupi la casa con costanza, durante tutte le ore del giorno e che abbia consumi in bolletta per circa 150 € ogni due mesi e con un tetto orientato a Sud, Sud-Est o Sud-Ovest.

Come abbiamo detto il prezzo per ogni kWh prodotto dall’impianto sarà di 11 centesimi di euro. Con un autoconsumo del 40% circa rispetto al totale dell’energia prodotta e con un prelievo del gestore inferiore rispetto alla metà della quota prodotta e immessa giornalmente nella rete di distribuzione, l’energia (pagata dal Cliente a Green Genius) verrà rimborsata al cliente riconoscendogli circa 10-15 centesimi al kWh. Nel complesso quindi il cliente potrebbe arrivare, nel corso di un intero anno, a risparmiare circa il 20% in bolletta.

È possibile verificare quanto sostenuto da Green Genius collegandosi al portale dell’autoconsumo lanciato dal Gestore dei Servizi Energetici come aiuto al cliente che si trovi nella condizione di doversi orientare sulla scelta del fotovoltaico. Il simulatore presente sul sito permette, tramite l’inserimento di pochi e semplici parametri, di calcolare il vantaggio economico dell’affitto di un impianto con canone di produzione. Tutto sta nei presupposti. Innanzitutto il passo più importante è il corretto dimensionamento dell’impianto. In secondo luogo, per ottenere un risparmio, l’impianto porterà u risparmio se installato in un’abitazione principale e, al contrario, non porterà convenienza economica se installato in una seconda casa o in un’abitazione di una famiglia che trascorre gran parte della giornata fuori casa. Al contrario, parlando anche di utenze business, un’azienda che fa funzionare i propri macchinari tutto il giorno e che arriva a una percentuale di autoconsumo all’80% dell’energia prodotta complessivamente dai pannelli solari, avrà un’enorme vantaggio.

La convenienza di un intervento di questo genere va quindi valutata caso per caso, tenendo bene in considerazione le caratteristiche legate ai consumi e quelle delle superfici destinate alla posa dei pannelli.