Per parametri

 

Disegna su mappa

Bologna ti fa sentire a casa

Parola del New York Times

Inserito il 10/10/2018

Vi siete mai chiesti come appaiano le nostre città agli occhi di uno straniero? I colori e i profumi delle nostre strade possiedono ancora la loro proverbiale attrattività? A risolvere il dilemma ci pensa una giornalista americana del New York Times che tra le tante città italiane più famose all’estero ha scelto proprio la nostra Bologna per trascorrere alcuni giorni.

Gli occhi della giornalista hanno visto Bologna come la vediamo noi: caotica, piena di studenti universitari ma soprattutto affascinante, sospesa tra antico e moderno. L’elemento che più lascia il segno, negli occhi e nel palato, è il cibo. Tortellini, mortadella, tagliatelle al ragù & Company. Il reportage realizzato dalla giornalista illustra tutto quello che la città può offrire ai suoi visitatori d’oltreoceano. Dal cibo all’architettura e fino alla vita notturna. L’inviata ha visitato minuziosamente le vie del centro passando per l’Osteria del Sole, l’Osteria da Mario, il Montesino e il mercato delle Erbe. Alla fine del suo viaggio, che ha coinvolto non solo Bologna ma tutta l’Emilia Romagna, la giornalista ha inserito la regione nella lista dei 52 Places to Go in 2018.

La nostra città, come tante altre città italiane, unisce tradizione e modernità ma incanta. E pare che abbia incantato l'inviata più delle altre, facendola sentire a casa, specialmente di notte, anche se, come lei stessa scrive "…forse era solo il Negroni a farmi sentire così"