TROVA IL TUO IMMOBILE

    

 

RicercaImmobili

Acquisto immobili da locare

Inserito il 08/07/2016

Il d.l 12 settembre 2014 n.133 prevede per gli acquisti o la costruzioni di immobili abitativi destinati alla locazione, effettuati dal 1/1/2014 al 31/12/2017, che ci sia la possibilità  la dedurre il 20% del costo complessivo sostenuto fino ad un massimo di spesa di 300.000 indipendentemente dal numero dei comproprietari, e relativamente ad un unico soggetto, indipendentemente dal numero di unità abitative acquistate con la medesima finalità. Parimenti è possibile dedurre sempre nella stessa percentuale gli interessi passivi riferiti a mutui contratti per acquisto di abitazioni con questa finalità, tenendo conto però degli interessi nascenti da un mutuo (avente le caratteristiche sopra riportate) di massimo 300.000. Questo limite viene desunto anche se non esplicitamente considerato ne dalla norma ne dal decreto attuativo. Non esiste nemmeno, nella medesima norma, un limite temporale di deducibilità degli interessi passivi, quindi si presume  possa essere fruita per l'intera durata del mutuo

Il decreto attuativo del settembre 2015 ha previsto inoltre, altre condizioni per far si che il 20% sia deducibile.

a)una delle condizioni è che l'immobile acquistato o costruito venga locato entro 6 mesi dall'acquisto o dalla fine lavori.

b)la seconda condizione è che il contratto duri continuativamente per 8 anni

E' ammessa l'interruzione senza la perdita di tali deduzioni, solo se il contratto si interrompe per motivi non dipendenti dal locatore (es nel caso di disdetta anticipata del conduttore)

Il contratto di 8 anni, può essere inteso anche un canone concordato di 6 anni + 2 in quanto nel contratto stesso è previsto un periodo di proroga che porta la durata ai famosi 8 anni.  Ovviamente nel caso in cui il locatore esercitasse il suo diritto a non prorogare il contratto dopo i primi 6 anni (con le modalità e alle condizioni previste dalla 431/98) decadrebbe dalla deduzione prima accordata del 20 %

Leggi la circolare dell'ADE